Chiedi un preventivo gratuito

Domande frequenti Otoplastica

Il giorno dopo l’intervento di otoplastica (intervento chirurgico alle orecchie distaccate orecchie distaccate) possono insorgere complicazioni , alcune specifiche all'intervento, altre di ordine generale, relative a qualsiasi atto chirurgico. Questi rischi, anche se estremament e rari, devono comunque esse reconosciuti dal paziente prima di eseguire questo intervento che non è ne obbligatori one urgente.I rischi specifici dell'interventoI principali rischi direttamente correlati all'otoplastica riguardano: la guarigione delle ferite,ipercorrezionee infine un difetto di Il rischio di guarigione in modo più dettagliato.

Tra i primi 3-6 mesidopo l'intervento, la cicatrice sarain unafase "infiammatoria". Ovver rossa, sensibile e leggermente in rilievo. È una normale progressione della guarigione (iperplasia della cicatrice fisiologica)In alcunicasi, questafase tende a persistere o intensificarsi durante tutto l'anno. Quindi apparirà come unacicatrice il cuirossore non sbiadisce e il cuirilievo è maggiore: si chiama cicatrice ipertrofica o cheloide, se questo fenomeno non migliora prima di 18 mesi. I cheloidi, anche se rari, compaiono più prontamente (dal 3 al 4% dei casi) sulla pelle scura (pelle scura e pelle nera) e sui pazienti nel periodo puberale.

È il tuo chirurgo che rileverà questa evoluzione durante la prima consultazione postoperatoria. La cicatrice cheloidesarà, se necessario, trattata efficacemente con medicazioni speciali (medicazioni al silicone), punture (iniezioni di corticosteroiditipiche di Kenacort *) o revisione chirurgica in anestesia locale. Il rischio di ipercorrezione Parliamo di ipercorrezionequando le orecchie sono troppo attaccate al cranio. Molto spesso si tratta di unoerrore chirurgico.